Come cablare l'alternatore GM: 7 guida rapida passo dopo passo

[revisore_personalizzato]

Utilizzare un cavo di calibro 10-12 per il cavo di carica principale dal terminale di uscita dell'alternatore alla batteria. Ciò garantisce un flusso di corrente sufficiente (60-125 A). Il filo più spesso riduce la caduta di tensione. Mettere a terra correttamente la scatola dell'alternatore al telaio del veicolo utilizzando un filo spesso di calibro 8-10. Ciò elimina i problemi di rumore/interferenza. Utilizzare relè (ad esempio stile Bosch) per commutare carichi di corrente più elevati per gli accessori invece di instradarli attraverso l'interruttore di accensione.

Collegare un cavo di calibro 2-3 dal terminale positivo della batteria al terminale B+ dell'alternatore. Gli alternatori richiedono una corrente di "eccitazione" iniziale per energizzare le bobine di campo. Installare un fusibile in linea da 40-80 A a 3 piedi di distanza dal terminale positivo della batteria come protezione da sovraccarico in base alla potenza nominale dell'alternatore.

Sfida/problema, passaggi per la risoluzione dei problemi, potenziali soluzioni durante il cablaggio dell'alternatore GM

Sfida/ProblemaPassaggi per la risoluzione dei problemiSoluzioni potenziali
Nessuna tensione di carica– Controllare lo stato e la tensione delle cinghie di trasmissione 
– Ispezionare le condizioni dei terminali/cablaggio di terra 
– Uscita alternatore prova di carico
– Sostituire le cinghie di trasmissione usurate 
– Pulire/ricollegare i terminali allentati 
– Sostituire le spazzole/cuscinetti se usurati
Alta tensione di ondulazione– Controllare i collegamenti del cablaggio di terra
– Testare il funzionamento del regolatore di tensione 
– Prova di carico diodi alternatore
– Controllare lo stato e la tensione della cinghia di trasmissione 
– Ispezionare le condizioni dei terminali/cablaggio di terra 
– Uscita alternatore prova di carico
Rumore/interferenza eccessivo– Riallineare le pulegge piegate
– Appoggiare il terreno sul telaio del veicolo
– Riallineare le pulegge piegate
– Il terreno corre fino al telaio del veicolo
Surriscaldamento– Controllare lo stato e la tensione della cinghia
– Testare il funzionamento della ventola di raffreddamento dell'alternatore
– Regolare la tensione della cinghia 
– Riparare la ventola di raffreddamento/sostituirla se difettosa

Questa guida fornirà agli autocostruttori di alternatori GM le specifiche necessarie per cablare correttamente la loro nuova unità. Tratteremo la piedinatura dei connettori, i requisiti dei fusibili, le alimentazioni di accensione e altri suggerimenti per ottimizzare e risolvere i problemi dell'installazione.

Pinout del connettore dell'alternatore

GM ne utilizza diversi alternatore stili di connettori a seconda del modello del veicolo e dell'anno. Ecco i pinout per i più comuni:

Rettangolare a 4 pin:

  • Pin 1: spia di carica
  • Pin 2: segnale di rilevamento della tensione
  • Pin 3: Alimentazione commutata di accensione (alimentazione 12 V)
  • Pin 4: terra

Ovale a 4 pin:

  • Pin A: terra
  • Pin B: spia di carica
  • Pin C: alimentazione commutata di accensione
  • Pin D: rilevamento (2 fili rossi)

Delco 10SI:

  • Pin 1/L: terra
  • Pin 2/S: Statore
  • Pin 3/I: alimentazione commutata di accensione
  • Pin 4/P: rilevamento
Come collegare l'alternatore GM

Crediti immagine: Ricambi auto di scarto dell'alternatore by Riciclo intelligente è concesso in licenza (CC 0 1.0)

Prestare particolare attenzione a queste piedinature quando si collega il nuovo alternatore, in particolare ai pin di accensione e rilevamento della tensione. L'inversione dei cavi può impedire la ricarica o danneggiare i diodi.

Requisiti di fusione

Un corretto aggiornamento del cablaggio dell'alternatore richiede fusibili adeguati. Ecco i requisiti dei fusibili a seconda della configurazione:

  • Circuito di ricarica principale: il fusibile da 125-150 A protegge il cablaggio alla batteria
  • Alimentazione 12 V con accensione commutata: il fusibile da 15-20 A protegge il cavo di eccitazione

L'uso di fusibili troppo piccoli può causare incendi dovuti al surriscaldamento. Il sovradimensionamento può consentire picchi di corrente dannosi prima del soffiaggio. L'implementazione del fusibile specificato protegge il sistema di ricarica dai cortocircuiti.

Cavo di alimentazione dell'accensione

Il filo di alimentazione dell'accensione eccita l'alternatore rotore per abilitare la ricarica quando la chiave è accesa. Collega questo cavo solo a una vera fonte di accensione come il pannello dei fusibili o l'interruttore di accensione.

Circuito di rilevamento

Il cavo di rilevamento monitora la tensione della batteria e regola l'uscita dell'alternatore. Non scollegare o alterare il cablaggio di rilevamento della tensione di fabbrica, se presente. Per gli alternatori wireless con rilevamento, collegare un filo dal pin di rilevamento direttamente al polo positivo della batteria.

Considerazioni sul filo di terra

La messa a terra sicura della custodia dell'alternatore è fondamentale per il corretto funzionamento. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Utilizzare una dimensione minima del filo di terra di calibro 10
  • Collegare la terra direttamente al terminale negativo della batteria o al punto di terra del telaio
  • Assicurarsi che le superfici di accoppiamento siano pulite da vernice/sporcizia
  • Ricontrollare per collegamenti allentati

Una messa a terra inadeguata può causare avviamenti difficili, luci fioche e altri errori di ricarica.

Impostazione della tensione di carica

Gli alternatori GM in genere si caricano a circa 14.5 volt, sebbene sia necessaria una sovratensione di oltre 16 volt per caricare completamente le nuove batterie AGM (Absorbed Glass Mat). Verifica il tipo di batteria e configura il regolatore per fornire tensioni di massa, assorbimento e mantenimento adeguate alla tua configurazione.

Modifiche al cablaggio

Spesso è necessario aggiornare il cablaggio di fabbrica per supportare alternatori con potenza più elevata. Ecco i miglioramenti tipici:

  • Aumentare la sezione del filo di eccitazione/statore a 14
  • Cavo di terra maggiorato per cavo di saldatura calibro 0
  • Installare nuovi cavi a doppia batteria ad alto numero di fili
  • Aggiungere un ulteriore punto di messa a terra della batteria allo chassis

Questi aggiornamenti del cablaggio migliorano il flusso di potenza e prevengono problemi legati alla caduta di tensione.

Test e verifica

Una volta completata l'installazione verificare il funzionamento del sistema di ricarica:

  • Controllare il funzionamento della spia di carica con la chiave inserita/motore spento
  • Avviare il veicolo e monitorare il voltmetro: dovrebbe essere visualizzato 14-14.5 V
  • Accendi tutti gli accessori del veicolo. La tensione potrebbe diminuire leggermente ma dovrebbe rimanere a 13+ volt
  • Utilizzare un termometro a infrarossi e verificare che non vi sia un aumento eccessivo della temperatura sulla custodia dell'alternatore e sul cablaggio dopo 15 minuti di funzionamento

Se le tensioni sono al di fuori delle aspettative o le connessioni si surriscaldano, ricontrollare tutti i cablaggi per individuare eventuali errori prima di presumere un guasto del componente.

Ottimizzazione della tensione della cinghia

L'impostazione della corretta tensione della cinghia previene il guasto prematuro dell'alternatore. Seguire le specifiche di tensionamento del produttore. La sottotensione consente lo slittamento e il surriscaldamento. Una tensione eccessiva mette a dura prova i cuscinetti. Tendere nuovamente la cintura dopo l'uso iniziale poiché si rilasserà e si allungherà.

Risoluzione dei problemi

Per diagnosticare i problemi dell'alternatore è necessario verificare metodicamente:

  • Condizioni e collegamenti della batteria
  • Integrità del fusibile/cablaggio dell'alternatore
  • La tensione corretta sul pin di rilevamento
  • Sicurezza/resistenza del filo di terra
  • Correggere la tensione di commutazione dell'accensione sul perno di eccitazione
  • Mancanza di illuminazione della spia

Affrontando innanzitutto questi aspetti fondamentali, il tuo nuovo alternatore garantirà anni di servizio affidabile.