BF3 Risonanza della struttura di Lewis: è possibile?

[revisore_personalizzato]

BF3 non mostra risonanza perché la sua struttura di Lewis mostra un atomo di boro centrale direttamente legato a tre atomi di fluoro senza alcuna posizione alternativa per la delocalizzazione degli elettroni. Il boro, essendo ibridato sp2, forma tre legami sigma con il fluoro e non ci sono coppie solitarie sul boro che contribuiscano alle strutture di risonanza. Questa configurazione si traduce in una molecola planare trigonale stabile e non risonante, che aderisce strettamente alla teoria VSEPR per ridurre al minimo la repulsione delle coppie di elettroni.

Perché BF3 non ha risonanza

La risonanza non si verifica nella struttura di Lewis BF3 (trifluoruro di boro) a causa della natura del suo legame e della configurazione elettronica. Ecco perché:

  1. Definizione di risonanza: La risonanza si verifica quando è possibile disegnare più di una struttura di Lewis valida per una molecola senza modificare le posizioni degli atomi. Queste strutture, note come strutture di risonanza, differiscono solo nella distribuzione degli elettroni (come il posizionamento dei doppi legami o delle coppie solitarie).
  2. Struttura BF3: In BF3, il boro è l'atomo centrale legato a tre atomi di fluoro con legami singoli. Il boro ha tre elettroni di valenza, ciascuno dei quali forma un legame covalente con un atomo di fluoro. Ogni atomo di fluoro ha sette elettroni di valenza, tre coppie solitarie e un elettrone coinvolto nel legame con il boro.
  3. Nessuna configurazione elettronica alternativa: Affinché si verifichi la risonanza, deve esserci la capacità di disegnare configurazioni elettroniche alternative che siano ugualmente plausibili senza alterare lo scheletro della molecola. Nel caso di BF3, non ci sono legami doppi o tripli che possano spostare le posizioni, né ci sono coppie solitarie sull'atomo di boro che possono formare strutture di legame multiple senza modificare le posizioni degli atomi. La distribuzione degli elettroni della molecola è fissa, con un singolo legame dal boro a ciascun fluoro.
  4. Carenza elettronica del boro: Il boro in BF3 non raggiunge un ottetto completo, poiché è carente di elettroni con solo sei elettroni nel suo guscio di valenza dai tre legami BF. Questa carenza, invece di consentire la risonanza, rende in realtà BF3 un buon acido di Lewis, pronto ad accettare una coppia di elettroni.
  5. Stabilità e simmetria: La forma planare trigonale di BF3, risultante dall'ibridazione sp2 del boro, è simmetrica e stabile. Non ci sono coppie solitarie da ridistribuire e nessuna configurazione alternativa per il posizionamento degli elettroni che suggerirebbe la risonanza.

L'assenza di scenari di legame multipli o coppie solitarie sull'atomo centrale che possono essere ridistribuiti senza modificare lo scheletro molecolare significa che la risonanza non è una caratteristica della struttura di Lewis di BF3.

Leggi di più: